Piediluco e la cascata delle Marmore

USCITA

Piediluco e la cascata delle Marmore

Dal 01-07-2022 al 03-07-2022
0103

Per le restrizioni dovute al Covid si rimanda alla legislazione nazionale vigente.

IL LAGO DI PIEDILUCO E LA CASCATA DELLE MARMORE
                                 

Periodo: dal 01 al 03 luglio 2022

Struttura: Camping Le Marmore                    
Indirizzo: Via Cascata 34
Località Campacci - 05100 Terni (TR)

Telefono: +39 329 341 0979 - +39 353 407 9930

Mail: campingmarmore@gmail.com
Sito: https://www.campingmarmore.it/

Coordinate GPS: N 42°33'05.0" E 12°43'05.6"

Tariffe:
Piazzola € 9
Adulti € 9
Bambini: 0/6 gratuiti e 6/15 € 5

Se supereremo le 10 adesioni il costo della piazzola e degli adulti sarà € 7 mentre quello dei bambini 6/15 scenderà a 4 euro.

Tassa di soggiorno: come da regolamento comunale, € 1 al giorno solo adulti.

Animali domestici: ammessi gratuitamente

Check-in: entro le ore 20,00

Check-out: possibilità di uscire la sera dell'ultimo giorno di soggiorno senza sovraprezzo.

Disponibilità piazzole: 10

Coordinatore uscita: Carla (Samarcanda)

IL CAMPEGGIO
Il campeggio è al centro dell'area turistica delle Marmore.
A 5 Km dal famoso Lago di Piediluco, a pochi chilometri dalla Valnerina, sport e la natura sono la ricchezza di questo territorio dell’Umbria. Si può raggiungere anche il sito archeologico di Carsulae e la Città Sotterranea di Narni, dove si mescolano storia e contemporaneità.

PROGRAMMA
Ogni anno Piediluco e l'omonimo lago, in provincia di Terni ed in Umbria, ospitano la Festa delle Acque, storico e tradizionale appuntamento per celebrare l’estate.
Per 9 giorni tra la fine di giugno e l’inizio di luglio (con serata conclusiva la prima domenica di luglio).

L'origine di questa festa dedicata al solstizio d'estate si perde nella notte dei tempi, quando gli abitanti del Lago omaggiavano le divinità acquatiche, soprattutto il Dio Nettuno, decorando imbarcazioni rituali. Ed ancora oggi il momento clou della Festa delle Acque di Piediluco è la sfilata in notturna delle barche allegoriche sullo specchio d’acqua di origine naturale, che si è trasformata in una vera e propria competizione tra "barcaioli artigiani" e le loro opere d'arte svolgendosi l’ultimo sabato della manifestazione. Al termine della sfilata, ed una volta acclamata l'imbarcazione più bella, un meraviglioso e suggestivo spettacolo pirotecnico illuminerà il Lago e tutti gli spettatori, abitanti, semplici astanti e turisti assiepati sulle sue sponde.
Una piccola curiosità: la sfilata delle barche allegoriche venne osservata e raccontata anche da grandi artisti e studiosi europei tra il XVII e XIX secolo visto che il lago di Piediluco era una delle mete preferite del Grand Tour, i viaggi di formazione lungo tutta l'Europa a cui si sottoponevano i giovani aristocratici del Vecchio Continente.

Ma la Festa delle Acque è molto di più: le strette viuzze e le piazze del paesino medievale si riempiono di colori, profumi, sapori, musica ed eventi. Assurgendo al rango di vero e proprio festival culturale con spettacoli teatrali e rievocazioni storiche del Medioevo, concerti, degustazioni di prodotti tipici ed il concorso Vicoli e Balconi Fioriti.

la festa

LA FESTA DELLE ACQUE 2021, IL PROGRAMMA

Un piccolo estratto delle manifestazioni che si terranno durante la nostra permanenza.

Venerdì 1 luglio
Ore 21,00 Concerto “a cappella” Vocalist Umbri Piazzetta accanto la sede della Pro Loco
Ore 21,30 Debora Togni e le danze sportive con “never give up” Corso antistante la Terrazza Miralago
ore 22,30 Concerto La storia dell’acqua nella musica – con l’orchestra dei fiati del Conservatorio Briccialdi di Terni Corso antistante la Terrazza Miralago
Ore 23,00 Giochi di luce con proiezioni sulla montagna dell’Eco A cura dell’ASM

Sabato 2 luglio
Ore 21 Spettacolo itinerante "Fra Ginepro de Lavigna… peregrino a Compostela” di Andrea Mengaroni.
ore 22,00 Sfilata barche allegoriche
ore 23,00 Fuochi pirotecnici sulle sponde del lago

Domenica 3 luglio
Ore 9,00 Passeggiata con guida in mountain bike di 20 km - giro del lago di Ventina – Madonna dell’Eco con colazione e ritorno in battello quota di partecipazione 10 € per info e prenotazioni cell. 328.6227036 entro il 01.07.2022 Ritrovo presso Bar del Colle Piediluco
Ore 10,00 Escursione al Parco Fluviale di Arrone, passeggiata a piedi e in bicicletta con pranzo al sacco.

Per maggiori informazioni sulla Festa delle Acque consultate il sito ufficiale della Pro-Loco di Piediluco https://www.festadelleacque.it/

PIEDILUCO, UN BORGO RICCO DI INTERESSE STORICO
Molto frequentato in estate per il lago omonimo, il borgo di Piediluco si fa notare anche per un patrimonio storico di tutto rispetto. Fra i suoi vicoli tortuosi fanno capolino chiese medievali come il Santuario di San Francesco, risalente al XII secolo ma terminato nel 1338: eretto in ricordo della visita del Santo di Assisi, conserva reperti romani e un capitello riutilizzato a mo’ di acquasantiera. La romanica Santa Maria del Colle, anch’essa del XII secolo, venne abbandonata nel Settecento e oggi è un auditorium; XVIII secolo, ristrutturata di recente e oggi adibita ad auditorium; la cinquecentesca Madonna della Maestà, adiacente il cimitero, è ancora utilizzata; di Sant’Ermete, forse la più antica, rimangono solo resti. 

Molto interessanti anche i reperti civili: le vecchie mura, i resti della Rocca sulla sommità del monte Luco, il Palazzo Comunale, Palazzo Poiani, Palazzo del Podestà, l’ex scuola elementare progettata da Guazzaroni, oggi in disuso. Villalago, eretta alla fine dell’Ottocento, è un’imponente magione neoclassica dove il barone Eugenio Franchetti trascorreva le vacanze; oggi di proprietà pubblica, è attualmente in fase di restauro. Il lungolago conserva una targa in ricordo degli esperimenti sul principio di relatività compiuti nel 1624 da Galileo Galilei.

Anche l’arte contemporanea trova posto a Piediluco: l’opera "Le libertà” di Giulio Turcato, composta da sette sculture di ferro, dal 2009 fa bella mostra di sé sul tetto di uno stabile di fronte al lago. Degna di interesse anche la piccola stazione della ferrovia Terni-Rieti-L’Aquila che venne soppressa nel 1980.


Il programma potrà subire delle variazioni in base alle condizioni meteo e/o ad eventi indipendenti dalla nostra volontà.

Incaravanclub: nient'altro che passione

Tutti i soci si impegnano a rispettare il "Regolamento e organizzazione delle attività associative" consultabile sul sito web nel menù USCITE->REGOLAMENTO

https://www.incaravanclub.it/regolamento-uscite

Immagine anteprima
0102
Immagini raduno
0103

Uscite riservate ai Soci,
unisciti alla grande famiglia ICC.

Iscriviti al club