Vita all'Aria aperta - Carrara (MS)

USCITA

Vita all'Aria aperta - Carrara (MS)

Dal 31-01-2020 al 02-02-2020
carrara accademia delle belle arti


Anche quest'anno parteciperemo con un nostro Stand a Tour.it, il tradizionale Salone del turismo itinerante e sostenibile che si svolgerà a Carrara (MS) dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020.

Per chi vorrà partecipare alla manifestazione con la propria caravan, il Club mette a disposizione dei propri soci la possibilità di sostare qui:

Area di sosta di Time Break di Massa (MS)
Via Flavio Torello Baracchini, 73 - Loc. Partaccia
tel. +39 345 4289270
con carico acqua, scarico cassetta WC, pozzetto, presa energia elettrica, servizi igienici, docce e lavabi con acqua calda.
Sito: https://www.timebreakets.com/

Tariffe:
€ 15 ad equipaggio
€ 2 corrente elettrica
Gli animali sono i benvenuti e gratuiti ,purchè tenuti al guinzaglio e le deiezioni raccolte.


Poichè l'accesso all'area è riservato ai soli soci tesserati al Time Break Club, sarà obbligatorio associare almeno una persona ad equipaggio al costo di € 5.

Tour.it

È sempre più ampio il ventaglio di opportunità rivolto agli appassionati di natura e avventura che visiteranno, dal 31 gennaio al 2 febbraio, “Vita all’Aria Aperta”: la manifestazione di CarraraFiere allarga i suoi orizzonti affiancando alla vasta esposizione di camper, accessori e piccola nautica della 18° Tour.it i saloni TOURismo in Libertà, alla quarta edizione, e il format Trek&Ways, un grande luogo di aggregazione dei principali cammini nazionali e internazionali, da Santiago alla Via Francigena, citando solo i più conosciuti,  che proporrà un ricco calendario di incontri a tema e  numerose attività outdoor per grandi e piccoli.

Tour.it, il tradizionale Salone del turismo itinerante e sostenibile, vedrà il ritorno in forze, con il patrocinio di Assocamp, dei principali concessionari di veicoli ricreazionali toscani con 10.000 mq di esposizione di camper e caravan per tutti i gusti. Saranno infatti a Carrara Arno Caravan, Caravanbacci, Florence Camper, Microworld Rent, Paolino Camper, Pionieri Village, Pronto Camper, Toscana Camper, ovvero i più importanti centri vendita della Regione, con i principali marchi di camper, caravan e motorhome rappresentati in Toscana.

Molti anche i produttori di accessoristica dedicata ai veicoli ricreazionali,  gran parte dei quali presenti sotto l’egida di Promocamp che ha dato il patrocinio all’evento, fra cui M.V. Camping, Nova Campeggio, Campo Base Outdoor, Staff Service, C.N.A., Simatshop per rifornirsi di articoli da campeggio di ogni genere, verande, tende, gazebo, tv e dvd portatili, accessori elettronici, ma anche abbigliamento tecnico e calzature, oltre a tutto il necessario per il trekking, l’alpinismo e l’arrampicata.

In risposta al crescente interesse per le attività all’aperto di chi predilige uno stile di vita sano, sostenibile e più naturale, gli Organizzatori dell’evento ampliano la proposta fieristica offrendo al visitatore un’ampia gamma di incontri a tema e di eventi outdoor aperti a tutti. L’Agorà Speciale Cammini, reduce dal successo della scorsa edizione, riproporrà temi legati al cammino e all’offerta turistica territoriale, con ospiti d’eccezione che potranno interloquire e confrontarsi con il pubblico della fiera; essa sarà affiancata dal nuovo spazio interattivo dedicato alla vita in camper, Il Camper Incontra”, moderato da Cristiano Fabris di Liberamente in Camper, che svilupperà numerosi focus incluso su cucina, tecnologia, animali e disabilità.

Sul fronte eventi outdoor, domenica 2 febbraio partirà la Bike Tour Via Francigena e Antichi Sentieri, per la quale sono previsti due tracciati: Inferno, per gli sportivi più allenati, e Paradiso per chi vuole pedalare in mezzo alla natura con la famiglia. L’iniziativa è realizzata  da CarraraFiere in collaborazionecon Grande Trekking ASD e Bandita Goat Trails BC ASD.

Stessa data per la seconda edizione della Camminata sulla Via Francigena, organizzata da CarraraFiere sempre in collaborazione con Grande Trekking ASD; due le proposte: un percorso della lunghezza di 11 km, con partenza dal polo fieristico e arrivo in centro storico a Carrara, ed un itinerario ad anello, tecnicamente più impegnativo ancorché di particolare suggestione paesaggistica, che da Carrara centro farà ritorno a CarraraFiere, per un totale di 22 km complessivi.

Novità assoluta 2020 l’iniziativa Trekking & Yoga, condotta in collaborazione con l’Associazione Be Yoga di Barbara Folegnani, che sabato 1 febbraio prevederà una speciale sessione di “meditazione camminata” nei pressi degli scavi romani dell’antica Luni, con un percorso totalmente in piano di 12 km, adatto anche ai bambini.

A completare la gamma di opportunità per la scelta di nuovi luoghi e sapori, la sezione TOURismo in Libertà che, attraverso la partecipazione di Enti e Comuni, promuove le diverse identità ambientali, artigianali, culturali ed enogastronomiche dei nostri territori, un panorama di grande interesse per chi, viaggiando in camper, ma anche a piedi o in bicicletta, desideri scoprire le eccellenze territoriali, magari meno note ma altrettanto affascinanti di cui l’Italia è ricca, trovando nuovi spunti per le vacanze o per un weekend in fuga dallo stress.

Ma Carrara non è solo fiera.

Come ben sappiamo è nota per le sue cave da oltre 2000 anni ed oggi come allora il suo marmo bianco è universamente noto come uno dei più pregiati presenti sul mercato internazionale. Carrara è davvero una delle capitali mondiali del marmo, che non solo è il principale motore della sua economia, ma, col passare del tempo, è diventato anche una intrigante attrazione per i turisti. Le cave offrono infatti uno scenario davvero fuori dal comune: non a caso sono aperte a visite pubbliche e non a caso hanno fatto da sfondo a scene emozionanti di diversi film nazionali ed internazionali (da "Attenti al lupo" di Carlo Verdone al 22° capitolo della serie di James Bond "Quantum of Solace").

Si pensi che al marmo la città di Carrara ha addirittura dedicato un museo civico: si trova in viale XX Settembre ed è interamente dedicato alla produzione e alla lavorazione di questa roccia metamorfica. Detto ciò ovviamente Carrara presenta anche numerosi monumenti più canonici, a partire dalle sue splendide architetture militari.

Palazzo Cybo Malaspina risale per esempio all'epoca rinascimentale (come ben mostrato dallo stile che caratterizza i lati Ovest e Sud Ovest), nonostante sia stato edificato su precedenti fortificazioni risalenti forse al periodo bizantino-longobardo (infatti il lato Est conserva ancora l'antico stile medievale delle origini). Ancora più antico è il Castello di Moneta, oggi purtroppo in rovina: si tratta infatti di un antichissimo insediamento risalente al II secolo avanti Cristo ed al periodo di dominazione romana. Perduta per sempre anche la fortezza fatta costruire all'inizio del XIV secolo da Castruccio Castracani nel vicino borgo di Avenza, di cui però è ancora possibile osservare e visitare una splendida torre di forma cilindrica.

Assolutamente di rilievo anche le architetture religiose, tra cui sicuramente spicca l'Insigne Collegiata Abbazia Mitrata di Sant'Andrea Apostolo, anche nota come il Duomo di Carrara. Si tratta del più importante luogo di culto della città, è stato edificato in marmo ed è caratterizzato sia da elementi tipici dello stile romanico che da ampliamenti in stile gotico. L'interno della chiesa è noto per la sua spettacolare bicromia (fasce di marmo bianco lunense e nero di Colonnata) ed ha la particolarità di essere tanto lungo quanto è alto il Campanile (ovvero circa 33 metri).

Meritevoli di una visita anche la Chiesa del Suffragio, situata in pieno centro storico, e la Chiesa di San Francesco: una struttura edificata in gusto barocco, preceduta da un portico e sorgente su un podio gradinato. Detto ciò la bellezza di Carrara risiede anche più semplicemente nelle sue strade.

In luoghi storici come Piazza del Duomo, di forma trapezoidale e contornata da alcuni degli edifici più belli di tutta la città, o Via Alberica (detta anche via del Carmine e situata nei pressi dell'omonima Piazza Alberica): una strada parallela al tratto sud delle mura cinquecentesche della città su cui affacciano eleganti palazzi settecenteschi appartenenti alla vecchia nobiltà locale.

Vivere Carrara significa infatti guardare i suoi panorami, respirare i suoi profumi e, perché no, assaggiare almeno alcuni dei suoi numerosi prodotti tipici.

Impossibile non iniziare dal lardo di colonnata, che deve il suo gusto eccezionale proprio alla stagionatura che avviene all'interno di conche di marmo (all'interno delle quali vengono riposti, a strati alterni, falde di lardo ed aromi vari tra cui pepe, cannella, coriandolo, rosmarino).
Tra i tanti piatti locali segnaliamo inoltre alcune divertenti lavorazioni della farina: gli sgabei da una parte (pasta di pane lievitata, tagliata a strisce e poi fritta), la farinata dall'altra (alimento costituito da farina stemperata e cotta in acqua, nel latte o nel brodo).

Non mancate, il Club ha bisogno di voi!

 

Uscite riservate ai Soci,
unisciti alla grande famiglia ICC.

Iscriviti al club