Rasiglia (PG)

USCITA

Rasiglia (PG)

Dal 17-06-2022 al 19-06-2022

Per le restrizioni dovute al Covid si rimanda alla legislazione nazionale vigente.

 

RASIGLIA (PG)

 

Periodo: dal 17 al 19 giugno 2022
Struttura: Camping Pian di Boccio
Indirizzo: Via Pian di Boccio, 10
Località: Bevagna PG
Telefono: +39 0742 360391
E-Mail: info@piandiboccio.com
Sito: https://www.piandiboccio.com/

Coordinate GPS: N 42°54'44.9" E 12°35'12.1"

Tariffe:
20EU per equipaggio comprendente: caravan con auto, 2 persone, piazzola, un cane.
Eventuali persone aggiuntive pagano prezzo di listino, e cioè:
Adulti e bambini da 10 anni: € 6,00
Bambini da 3 a 9 anni: € 3,50
Bambini fino all’età di 3 anni non compiuti: gratuiti

Animali: come da listino
Tassa di soggiorno: come da regolamento comunale

Check in: entro le ore 20
Check out: possibilità di uscire il pomeriggio dell’ultimo giorno di soggiorno, senza sovrapprezzo.

Piazzole disponibili: 15

Coordinatore uscita: Fabio e Silvana (5cencia)

Alle ore 15 di sabato 18 giugno 2022 organizzeremo una visita guidata al paese di Rasiglia, al costo di € 3,50 a persona.

Chi fosse interessato dovrà inserire il numero di partecipanti nell’adesione alla voce “Visite guidate”.

IL CAMPEGGIO
Il camping è stato costruito nel verde dell'Umbria e in modo da favorire la vita collettiva e la pratica dello sport, per cui tutte i servizi (piscine, tennis, giochi per bambini, pesca sportiva nel laghetto e nel fiume all'interno del centro, tiro con l'arco, calcetto, pallavolo, bocce) sono a completa disposizione degli ospiti.

La struttura è dotata di tre piscine, di cui una per adulti (25 mt. x 18 mt.), una (8mt. x 15 mt) con idromassaggio (accessibile ai disabili) ed una per bambini (10 mt. x 6 mt.). Ampio solarium con bar annesso. La piscina con idromassaggio è aperta da metà maggio fino a fine settembre. L’intero complesso è aperto dall’inizio luglio fino a fine agosto.
Percorrendo un sentiero di bosco lungo circa 200 mt. dalla zona ricreativa - bar e ristorante, si accede al lago dove è possibile svolgere attività di pesca sportiva e tiro con l'arco.

Sia sui nostri vasti terreni che nelle vicinanze ci sono molte opportunità per escursioni a piedi e per andare in bicicletta/mountain. Esistono diversi percorsi disponibili presso la reception. Se non hai la bicicletta è possibile noleggiarla grazie ad un’associazione di Foligno che le porta e le riprende in loco quando sono due o più.
Il Camping offre anche un impianto sportivo di tiro con l'arco tale da poter ospitare gare nazionali e regionali a livello professionistico Fiarc! Per gli ospiti si prospetta una situazione spettacolare, circondato dal lago, pinete e da una vegetazione rigogliosa tipica del centro Italia.

camping belsito

RASIGLIA
Nell’area della montagna folignate, lungo la strada statale 319 sellanese, a oltre 600 metri di altitudine, si trova Rasiglia, un luogo perso nel tempo.
La sua ragione d’essere è l’acqua. Dalla fragorosa sorgente di Capovena sembra scaturire tutto l’abitato che si dispiega, secondo la disposizione naturale, ad anfiteatro e sorge come borgo necessario alla rocca che, ancora forte del suo antico ruolo, sovrasta con l’alta mole le molte case, strette tra loro in una solidale vicinanza.
Un molino, una gualchiera, alcune case nel borgo erano di proprietà dei Trinci che, sfruttando la preziosa presenza dell’acqua, avevano dato vita a quelle attività che per secoli hanno poi garantito la vita di tutta la comunità. A Rasiglia, dovunque, ogni percorso è scandito dall’acqua.

Il borgo attira ormai tanti turisti che il comune ha dovuto creare in emergenza nuovi parcheggi e servizi igienici. L'impegno dei 50 residenti per fare rinascere la  "piccola Venezia dell'Umbria" dopo i crolli del terremoto del 1997 ha vinto la sfida: i tanti commenti entusiasti sui siti specializzati hanno addirittura spinto il Comune a fare un'ordinanza per disciplinare il traffico in una zona dove, fino a pochi mesi prima, di macchine se ne vedevano passare davvero poche. Potenza del passaparola su web e Rasiglia è diventata una star dei siti di viaggio, per i ruscelli che passano vicino alle case, il verde e la tipica struttura del borgo medievale. Difficile trovare in rete un commento che non ne magnifichi l'atmosfera, così la località è comparsa anche sul sito de la Repubblica, oltre che in numerosi articoli sulla stampa ed in tanti blog di viaggiatori.

Link utili:
https://rasigliaelesuesorgenti.com/
https://www.umbriatourism.it/it-IT/web/umbria/-/rasiglia-e-le-sue-sorgenti

BEVAGNA
Bevagna è al centro della Valle umbra, alle spalle Assisi con il suo carico di forte spiritualità, davanti Spoleto, capitale della cultura contemporanea, la musica, il teatro, la danza. Bevagna è anche al centro del percorso che va da Firenze a Roma, non lontano dalla via Francigena, lo stesso percorso che per secoli ha visto poeti, letterati, artisti e filosofi, viaggiare per il Bel Paese alla ricerca di arte, storia e paesaggi. Bevagna, antica Mevania, capitale delle tribù umbre, al centro di vie di terra e di vie d’acqua… nel suo nome “città che sta nel mezzo” una realtà antica e moderna.
Attraversata dall’importante consolare romana Flaminia e circondata dalle acque, il Clitunno, il Timia, il Teverone… Bevagna è uno scrigno prezioso carico di gemme, un luogo in cui il tempo rallenta, offrendo suggestioni ed atmosfere in cui il viaggiatore può sentirsi protagonista e non solo spettatore… l’arte e la storia, il racconto delle pietre e il racconto degli uomini, gli antichi mestieri e i prodotti della terra.
“La città non dice il suo passato, lo contiene come le linee di una mano…”
Bevagna offre l’eredità di un popolo antico dove il contatto umano rimane al centro della vita del borgo. Troverete un’atmosfera rilassante dove potrete degustare i piatti della tradizione umbra e il Sagrantino di Montefalco con tutte le sue note profumate.

MONTEFALCO
L'incantevole posizione geografica in cui si trova le ha procurato l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria”. Dai suoi belvedere si scopre infatti una parte dell’Umbria e si ammirano tutto intorno i centri di Perugia, Assisi, Spello, Foligno, Trevi, Spoleto, Gualdo Cattaneo, Bevagna. In lontananza, si scorgono i rilievi dell’Appennino, del Subasio e dei Monti Martani, ma quello che colpisce maggiormente sono le colline ricoperte di oliveti e di vigneti!
All'interno della prima cinta di mura sono presenti molte chiese, tra cui vale la pena menzionare Sant'Agostino, costruita insieme al convento nella seconda metà del Duecento su un piccolo edificio preesistente, probabilmente consacrato a San Giovanni Battista.
Una volta entrati in città, si potrà visitare la chiesa-museo di San Francesco che rappresenta una sintesi della storia, della cultura e della tradizione di Montefalco. Fu costruita tra il 1335 e il 1338 dai frati minori, terzo insediamento francescano nell’ambito montefalchese, ma il primo entro le mura. Nel 1863 passò in proprietà al Comune che, dal 1895 la rese la sede del Museo Civico. Dal 1990 il museo si articola in tre spazi espositivi:
la ex chiesa, nota in tutto il mondo per gli affreschi di Benozzo Gozzoli denominati "Storie della vita di San Francesco", dove si conservano una Natività del Perugino e affreschi di Scuola umbra del ’400;
la pinacoteca, dove sono custodite molte opere di Francesco Melanzio, Antoniazzo Romano, Niccolò Alunno, Melozzo da Forlì, dipinti di Scuola umbra dal ’300 al ’700, e una raccolta di Arti Minori;
la cripta, in cui si trovano reperti archeologici ed altre sculture e frammenti di varie epoche.
Percorrete poi la via su cui si affaccia la chiesa-museo di San Francesco, fino ad arrivare alla bella piazza circolare dove si trovano il Palazzo del Comune, la ex chiesa di San Filippo Neri oggi teatro, l’oratorio di Santa Maria e significativi esempi di residenze signorili del XVI secolo.

Il programma potrà subire delle variazioni in base alle condizioni meteo e/o ad eventi indipendenti dalla nostra volontà.

Incaravanclub: nient'altro che passione

Tutti i soci si impegnano a rispettare il "Regolamento e organizzazione delle attività associative" consultabile sul sito web nel menù USCITE->REGOLAMENTO
https://www.incaravanclub.it/regolamento-uscite

31/03/22 uscita annullata per allerta meteo

26/04/2022 uscita riproposta per il fine settimana del 17/19 giugno 2022

 

Immagine anteprima
Immagini raduno

Uscite riservate ai Soci,
unisciti alla grande famiglia ICC.

Iscriviti al club