Gola del Furlo - Annullata

USCITA

Gola del Furlo - Annullata

Dal 26-06-2020 al 28-06-2020
Fossombrone

A seguito dell'emergenza sanitaria Covid-19 che ha coinvolto il nosro Paese, chiediamo a tutti i partecipanti di coniugare le uscite in compagnia con il rigido rispetto delle procedure consigliate:
1) divieto di assembramento
2) mantenimento della distanza interpersonale
3) uso della mascherina nei luoghi chiusi

Gola del Furlo, il canyon delle Marche.

Area attrezzata Parco le Querce Furlo
Via Pianacce 1, 61041 Acqualagna (PU)

Telefono +39 366 4198321
E-Mail info@parcodelfurlo.it
Link: https://www.giropercampeggi.it/campeggi/parco-le-querce-furlo/

Coordinate GPS: N 43°38'10.8" E 12°41'54.7"

Tariffa

15 euro ad equipaggio indipendentemente dal numero delle persone.

Se si dovessero superare i 10 equipaggi la tariffa sarà di 10 euro. 

Check in: libertà di entrare a qualsiasi orario

Check out: possibilità di uscita nel pomeriggio dell’ultimo giorno di soggiorno, senza sovrapprezzo.

La Gola o passo del Furlo è una formazione antichissima nata per effetto dell'erosione del fiume Candigliano, affluente del Metauro, che scorre tra il Monte Pietralata (889 metri) e il monte Paganuccio (976 metri): il risultato è la creazione di una vera meraviglia della Natura.
Nei millenni ha raggiunto una notevole profondità, che tuttavia attualmente non è più visibile a causa della diga, costruita nel 1922, che ha ridotto l'impetuoso corso d'acqua a un placido lago.
In questa Vallata naturale le enormi pareti rocciose si alzano per centinaia di metri tra le acque limpide e verdi del lago.
Si trova in provincia di Pesaro-Urbino nel territorio dei comuni di Fermignano, Fossombrone, Cagli e Acqualagna.
La gola è percorsa dell'antico ed originale tracciato della Via Flaminia.
Furono gli etruschi ad attraversare per primi la Gola del Furlo, poi fu la volta dei Romani che realizzarono l'antica via Flaminia, oltre ad una grande galleria  che fu fatta realizzare dall’imperatore Vespasiano tra il 76 e il 77 d.C è che è ancora in funzione.

Nel 2001 è stata istituita la Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo, per salvaguardare il territorio che si estende per 3.907 ettari di boschi e cime incontaminate e comprende parte delle comunità montane dell’Alto e Medio Metauro, di Catria e Nerone e del Metauro, e i comuni di Acqualagna, Cagli, Fermignano, Fossombrone e Urbino.


Cosa Vedere

    Abbazia di San Vicenzo di Petra Pertusa
    Santuario del Pelingo
    Grotta del Grano
    Galleria Grande
    Galleria Piccola
    Profilo Mussolini
    Chiavicotto
    Castello di Pietralata
    Marmitte dei Giganti

 
Trekking
Il miglior modo per andare alla scoperta della Gola del Furlo è a piedi. La Riserva della Gola del Furlo propone itinerari e passeggiate tra le pareti della Gola del Furlo dove ammirare la natura spettacolare e le numerose specie animali che abitano questo angolo di paradiso.

Il percorso inizia dal Centro visite della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, prosegue presso l’area golenale del Candigliano per poi continuare all’interno della Gola lungo la strada Flaminia.
Link: http://www.riservagoladelfurlo.it/

 

Tutti i soci si impegnano a rispettare le “Regole Uscite” stabilite dall'art. 20 e seguenti dello Statuto del Club.

Uscite riservate ai Soci,
unisciti alla grande famiglia ICC.

Iscriviti al club