Scopi e Attività

Scopi e Attività

SCOPI E ATTIVITÀ di InCaravanCLUB ITALIA

L'Associazione ha carattere volontario e non ha scopo di lucro. Gli associati sono tenuti a un comportamento corretto sia nelle relazioni interne con gli altri associati che con i terzi nonché all'accettazione delle norme del presente Statuto. L'Associazione potrà partecipare quale Associato ad altre Associazioni aventi scopi analoghi nonché partecipare ad Enti con scopi sociali e umanitari. L'appartenenza all'Associazione ha carattere libero e volontario, ma impegna gli aderenti al rispetto delle risoluzioni prese dai suoi organi rappresentativi secondo le competenze statutarie. Scopo fondamentale dell'Associazione è quello di promuovere ed attuare lo sviluppo della cultura della caravan in tutti i suoi possibili ambiti, principalmente attraverso il turismo itinerante, organizzando incontri tra utilizzatori della caravan anche partecipando a manifestazioni di settore organizzate e promosse da terzi in Italia e all'estero; promuovere altresì qualsiasi altra attività collaterale, comunque utile per lo sviluppo e la diffusione dell'uso della caravan, senza tuttavia trascurare altri tipi di attività culturali che possono svolgersi all'interno o fuori della propria sede.

A titolo esemplificativo e non tassativo l'Associazione svolgerà le seguenti attività:

  • promuovere e sviluppare le conoscenze degli associati attraverso l'informazione periodica e l'organizzazione di incontri, raduni, convegni e viaggi sociali;
  • promuovere forme di collaborazione con istituzioni, quali le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, etc. innanzitutto nell'ambito del turismo e poi, per la difesa dell'ambiente, della protezione civile, etc.;
  • promuovere, quando se ne appalesi l'occasione favorevole, forme consociative anche temporanee, con altre organizzazioni che perseguono gli stessi scopi;
  • intervenire presso le competenti autorità al fine di rimuovere eventuali ostacoli che dovessero frapporsi alla libera circolazione e stazionamento dei mezzi predisposti al turismo itinerante, richiedendo la realizzazione di apposite aree di sosta, o meglio la realizzazione permanente di aree attrezzate e dei relativi servizi pubblici idonei a tal fine;
  • svolgere ogni azione di promozione, al fine di fornire all'opinione pubblica quegli elementi di conoscenza che attengono alla specifica attività del turismo itinerante;
  • promuovere, sostenere ed attuare la diffusione delle nozioni tecniche attraverso l'organizzazione di conferenze, dibattiti, pubblicazioni ed incontri tra le persone interessate a tale tipo di attività culturale attraverso mezzi di comunicazione quali diffusione radiofonica, televisiva, internet ed ogni altra forma non contemplata.
  • tutto quanto non contemplato utile a perseguire gli scopi di detta Associazione.

Per il raggiungimento degli scopi, l'Associazione programma e svolge le seguenti attività:

  • organizza periodici incontri e raduni degli associati, mirati a incrementare la loro conoscenza e socializzazione;
  • organizza viaggi e raduni in Italia e all'estero;
  • tiene periodicamente riunioni, aperte anche a terzi invitati, in locali pubblici o privati, purché riservati per l'occasione all'Associazione stessa;
  • promuove conferenze e seminari legati al mondo e all'attività del turismo itinerante;
  • promuove reciproci incontri con istituzioni pubbliche o private, operanti nel settore della ricerca e sperimentazione, al fine di essere costantemente aggiornata sulle caratteristiche e l'effettiva validità delle prestazioni, dei materiali, degli impianti e delle attrezzature che si usano per il campeggio e delle normative in genere;
  • divulga nelle forme opportune, mediante propri mezzi d'informazione, oppure avvalendosi dell'attività di terzi, il materiale necessario per la comunicazione delle idee e delle esperienze tratte dai soci in un determinato viaggio. Divulga altresì, i risultati delle più rilevanti attività caravanistiche, culturali svolte dai soci o da speciali gruppi di lavoro costituiti sempre dai medesimi;
  • stimola il mondo politico ad affrontare aspetti normativi volti alla tutela dell'interesse non soltanto dei soci itineranti, ma anche di tutto il turismo nazionale e internazionale.

Sempre per il raggiungimento dei propri fini, l'Associazione può collaborare con istituti o associazioni che perseguono scopi comuni, purché da tale collaborazione derivi ad essa:

  • un vantaggio o un'utilità a beneficio dei soci;
  • un incremento reale delle attività statutarie in seguito a detti rapporti di collaborazione con altri operatori, siano essi individuali che collettivi;
  • un ampliamento dei propri fini, in attuazione di nuovi precetti normativi che derivino appunto da detta collaborazione.